Cassina Logo
Provincia Como Regione Lombardia

Dal palazzo comunale

Cari Cassinesi,

 eccoci giunti alla fine di un altro anno amministrativo. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto nella nostra squadra  confermandoci per altri 5 anni alla guida della comunità. Cercheremo sempre di dare il massimo impegno e attenzione nell’individuare le necessità primarie del nostro territorio. Il nostro obiettivo sarà quello di completare i progetti che abbiamo già pianificato e progettato ma, per motivi di tempo e di finanze, non ci è stato possibile concludere nel precedente mandato. 

 Dopo parecchi mesi di assenza, eccoci con un nuovo appuntamento con La Breva. In futuro il giornalino comunale verrà pubblicato in due edizioni annuali nei mesi di giugno e dicembre.

 Partiamo dalla copertina. Abbiamo deciso di dare spazio alla creatività dei giovani promuovendo su Facebook un concorso fotografico lampo di 48 entro cui accettavamo i contributi fotografici. Il vincitore si sarebbe aggiudicato la copertina del giornale. Per questa prima tornata abbiamo avuto un solo partecipante e lo pubblichiamo volentieri.

C’è però da fare un piccolo commento: come chiaramente indicato dalla segnaletica, l’uso dello skateboard è vietato sul piazzale comunale. Ovviamente, ci affidiamo al buon senso di chi pratica questa disciplina e, se non è fastidioso verso gli altri, ne tolleriamo l’uso.

A tal proposito, c’è una discussione aperta sullo skateboard a Cassina. Molti giovani vogliono praticare questo sport ma si lamentano di non avere gli spazi e le attrezzature necessarie. Noi abbiamo fatto una ricerca ed abbiamo visto che un impianto base costa nell’ordine dei 25-30 mila euro e, stante la situazione economica, non possiamo permetterci questo “piccolo” lusso. Il nostro comune ha però già inquadrato un’area da dedicare a questa disciplina. A questo punto attendiamo proposte da sponsor o volontari per finanziare questo progetto.

 Veniamo ora a un rapido resoconto dell’anno trascorso.

 L’andamento finanziario

Certo è un momento difficile per tutti e anche per l’amministrazione considerato i pesanti tagli subiti nei trasferimenti dallo Stato. Purtroppo ci troviamo di fronte a scelte di ciò che dobbiamo evadere nelle priorità dando precedenza ad opere o interventi di prima necessità

All’inizio del mese di novembre, il Governo ci ha comunicato di non riuscire a  trasferirci la somma prevista di 368.000 euro e di doverci “accontentare” di 146.000 euro, con un ammanco secco per le nostre casse di ben 222 mila euro.

Ovviamente avevamo – speranzosamente – inserito queste cifre nel bilancio di previsione. L’inaspettato “regalo di Natale” ci ha obbligato ad applicare 100 mila euro dall’avanzo di amministrazione per coprire le spese correnti, tra cui il capitolo del sociale, dove abbiamo avuto molte spese impreviste e abbiamo dovuto integrare in misura maggiore.

 TARSU e TARES

Dopo un’attenta analisi e simulazione sull’applicazione della nuova tassa rifiuti TARES, abbiamo notato delle maggiorazioni eccessive – si arriverebbe per alcune categorie sino ad un +800% delle tariffe attuali! – per tutti i contribuenti ed in particolare per le attività commerciali. Questi aumenti sono imputabili fondamentalmente al fatto che la nuova tassa deve coprire anche i costi derivanti dai servizi "indivisibili": lo smaltimento e raccolta dei rifiuti e di altri servizi comuni, quali illuminazione e manutenzione stradale, polizia municipale, anagrafe.

Nei mesi scorsi abbiamo seguito attentamente gli sviluppi normativi della nuova tassa e abbiamo trovato una soluzione di compromesso. Il nostro Comune è uno dei pochi a poter “retrocedere” ad una TARSU modificata, manovra permessa da un decreto governativo del novembre scorso.

Il tributo, a causa delle modifiche normative, ha subìto un incremento del 35%, come previsto dalla legge, e la rata di dicembre contiene l’importo di € 0,30/mq quota per i Servizi Indivisibili di totale spettanza statale.

Il pagamento potrà essere effettuato in un’unica soluzione – Dicembre 2013 – oppure  in 3 rate (Dicembre 2013, Gennaio e Febbraio 2014).

 Sostegno alle famiglie

Per il disagio sociale di alcune famiglie stiamo supportando le stesse finanziariamente facendo fronte a bisogni di prima necessità, in attesa che i nuclei familiari assistiti ritrovino l’equilibrio economico lavorativo. E’ importante che le stesse rivedano il proprio tenore di vita eliminando tutto il superfluo, come uso di telefonini solo se indispensabile, abbonamenti a servizi televisivi non necessari, tutto ciò che impoverisce il reddito e che è semplice segno di benessere consumistico.

Partiremo a breve ad inserire alcuni disoccupati nelle semplici funzioni di manutenzione, i quali verranno retribuiti con voucher lavoro e con buoni spesa.

Entro le prime settimane del 2014, saranno disponibili in comune le tessere sconto 10% per l’acquisto di alimentari presso IPER Grandate per disoccupati, cassaintegrati e ultra 65enni, assegnabili su base ISEE.

Prima della fine dell’anno verranno definitivamente assegnati gli orti a tutti coloro che hanno presentato richiesta. L’iniziativa ha ottenuto ampio successo tant’è che si sono esauriti gli spazi e dalla prossima primavera potrete organizzarvi con la semina.

 Nonostante i mancati trasferimenti statali, siamo comunque orgogliosi di aver rispettato gli impegni assunti nel compiere e portare a termine le seguenti opere:

 -          Ristrutturazione case popolare via Garibaldi

 -          Rifacimento parcheggio asilo

Anche il nostro nuovo asilo ha finalmente un parcheggio all’altezza della situazione. Abbiamo completato anche la sistemazione del piazzale.

 Varie

Siamo a buon punto con l’adeguamento dell’acquedotto senza comunque tralasciare le varie necessità e urgenze che sono essenziali a un buon funzionamento del territorio.

In questi giorni sono in corso  di ultimazione le opere in via Guanzasca con la creazione di un collegamento tra il marciapiede realizzato e la nuova ciclopedonale realizzata e consegnata dalla Società Autostrade, quest’ultima sarà corredata da un lampione che era stato rimosso.

 Centro Sportivo

Sul finire dello scorso anno, avevamo predisposto il progetto per il nuovo centro sportivo comunale. A maggio 2013 Regione Lombardia ha emanato un bando per il finanziamento di impianti sportivi e noi, avendo già il progetto pronto, abbiamo immediatamente inviato la documentazione necessaria. Ora rimaniamo in attesa di una risposta. In caso di parere favorevole e relativo finanziamento, potremmo partire con il primo lotto di lavori.

 Invito tutti a prestare maggiore attenzione al  classamento delle abitazioni (rendita catastale) verificando la congruità facendosi aiutare dai propri tecnici. L’eventuale omissione potrebbe comportare da parte del Comune l’accertamento con conseguenze sanzionatorie. Ciò è doveroso per mettere in condizione l’Amministrazione di calcolare correttamente la futura tassazione.

 Raccomando sempre la massima collaborazione nel differenziare attentamente i rifiuti, nel mantenere siepi e fronde sporgenti dalle proprie recinzioni secondo regolamento di Polizia Municipale, prestando attenzione anche alla pulizia esterna e a spazzare la neve. Se tutti siamo rispettosi delle regole sicuramente contribuiamo ad un territorio pulito e gradevole anche alla vista.

Un'altra raccomandazione riguarda il rispetto delle regole urbanistiche: non si devono realizzare tettoie e casette per gli attrezzi sui confini tranne che con convenzione concordata con i confinanti e facendo pervenire richiesta autorizzativa all’Ufficio Tecnico.

 A tutti voi auguro un Sereno Natale e un Buon 2014.

 Il vostro Sindaco

 10.12.2013